Tarte Tatin - ricetta facile | La Natura a Domicilio

Vuoto

Totale: 0,00 €

La Natura a Domicilio

Ortaggi e frutta di stagione a domicilio ogni settimana

Tarte Tatin - ricetta facile

Numero persone: 
6
Ingredienti: 
5-6 mele "Renette"
150g di zucchero
1 rotolo di pasta briséè (circa 250g)
100g di burro
1 cucchiai di cannella in polvere
20ml di vino bianco secco
Preparazione: 

La leggenda narra che questo dolce di straordinaria bontà sia nato "per caso" nel ristorante che le sorelle Stéphanie e Caroline Tatin gestivano ai primi del '900 nel villaggio di Lamotte-Beuvron, nel dipartimento del Loir-et-Cher in Francia.

Accortesi di aver infornato la torta di mele senza aver messo la pasta brisée nella teglia, le due ingegnose sorelle avrebbero provato ad aggiungere la pasta sopra le mele pur di tentare il recupero del dolce... ed il successo arrivò inaspettato!

Da allora la ricetta è stata ripetuta infinite volte in tutta la Francia e nel reso del mondo, sia con piccole varianti nella preparazione che con più o meno stravaganti divagazioni negli ingredienti (dalle pere alle melanzane, alle carni, etc.)

Unica variante secondo noi inaccettabile è l'utilizzo della pasta sfoglia: la pasta briséè in questo caso non può essere sostituita.

La ricetta che segue è facilitata in molti dettagli, a cominciare dalla pasta in rotolo... ma il risultato è comunque eccezionale!
Eccola:

Ungere con molta cura il fondo di una pirofila rotonda da forno con i bordi bassi (questa operazione è fondamentale la buona riuscita della torta).
Cospargere il fondo della pirofila, già unto, con altri 50 grammi del burro in fiocchetti.

Sbucciare le mele e tagliarle a fette piuttosto spesse (mezzo spicchio a fetta) eliminando il torsolo.
Sistemate gli spicchi di mela sul fondo della pirofila, facendo attenzione che siano piuttosto vicini perché in cottura si restringeranno.
Versare lo zucchero sopra le mele nel modo più uniforme possibile.
Irrorare  con il vino ed aggiungete la cannella.
Distribuire uniformemente gli altri 50 grammi di burro.

Infornare a 140°C per circa 20 minuti in forno ventilato (oppure con il calore solo dall'alto): le mele devono caramellare leggermente senza attaccarsi al fondo della pirofila.
Quando il colore delle mele imbrunisce è il momento di estrarre torta dal forno.
Controllare che ci sia ancora un po' di liquido sul fondo altrimenti aggiungete un goccio di vino.

A questo punto bucherellare la pasta brisée e rovesciarla sulla torta con l'aiuto del mattarello e facendo molta attenzione perchè le mele e la pirofila scottano!
Ripiegare i bordi della pasta attorno alle mele e coprire con un foglio di carta da forno e una teglia pesante, appena più grande della tortiera (il peso impedirà alla pasta di gonfiarsi troppo).

Infornate di nuovo a 200°C per 10 minuti, poi togliere il peso e rimettere la torta in forno per finire la doratura.

Sfornare e rivoltare sottosopra la torta coprendola con un piatto grande fintanto che è ancora ben calda, altrimenti raffreddandosi il caramello si attaccherà al fondo.
Lasciare sgocciolare il caramello per un minuto, poi sollevare la pirofila.

La torta è finalmente pronta!
Servire tiepida, meglio se accompagnata da panna o gelato alla vaniglia.

Per chi preferisce: qui la ricetta classica della pasta briséè.

Categoria Ricetta: